Il microbioma nei primi anni di vita: conseguenze ed effetti sulla salute

Recenti studi hanno mostrato come la genetica dell’ospite, l’ambiente prenatale e le modalità di parto possono “modellare” il microbioma del neonato al momento della nascita. Successivamente, fattori postnatali, come il trattamento antibiotico, la dieta o l’esposizione ambientale, modulano ulteriormente lo sviluppo del microbioma del bambino e del suo sistema immunitario.

continua…

Stress da rientro? Combattilo con un pò di luce

Ricominciare dopo le vacanze provoca disturbi fisici e psicologici. Le giornate si accorciano e cominciano le piogge. La cronobiologia che tra le varie cose, studia proprio il malumore mattutino che si accentua in autunno diventando SAD, ovvero depressione stagionale, ci da una spiegazione in merito.

continua…

Allerta: uova con fipronil

Nuova puntata del caso fipronil, l’insetticida usato contro pulci e zecche risultato presente anche nelle uova destinate al consumo. Scoperti dai Nas due nuovi casi di positività di uova contaminate, che si aggiungono a quelli già comunicati dal Ministero della Salute e in tutto portano le segnalazioni a sei, anche se degli ultimi non si conoscono luoghi e particolari.

continua…

È arrivato il cioccolato rosa

L’azienda svizzera Barry Callebaut, uno dei maggiori produttori di cacao al mondo, ha presentato martedì un nuovo tipo di cioccolato, di colore rosa: si chiama cioccolato Ruby ed è il primo realizzato con un colore naturale da quando Nestlé, 80 anni fa, introdusse il cioccolato bianco.

continua…

Nasce la birra probiotica che fa bene

Dopo 9 mesi di test, alcuni ricercatori hanno creato un prodotto probiotico con una gradazione alcolica finale del 3,5%.  Un team di ricerca dell’Università Nazionale di Singapore (NUS), però, potrebbe avere trovato una soluzione, almeno per quanto riguarda gli amanti della birra. È stata infatti brevettata la prima birra con probiotici al mondo che, nelle intenzioni degli studiosi, fornirà un prezioso contributo alla salute dell’intestino, oltre a essere di gradimento per tutti gli amanti di birre artigianali. Chan Mei Zhi Alcine, studentessa al quarto anno della facoltà di Scienze Alimentari e Programma Tecnologico che da anni, ogni giorno, assume probiotici attraverso i latticini, ha avuto il merito di creare questa insolita bevanda. I ricercatori sono riusciti a far quadrare i conti dopo ben 9 mesi di test, dando vita a una birra con una gradazione alcolica finale del 3,5%. Ma che cosa sono esattamente i probiotici?
Si tratta di microorganismi che vivono nell’intestino crasso e che, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, devono essere in grado di persistere e moltiplicarsi al suo interno, fornendo così un effettivo beneficio fisiologico in chi li assume. Sono diversi gli studi contrastanti sui reali effetti dei probiotici, in particolar modo sui loro potenziali benefici alle funzioni del sistema immunitario. A maggiore in questo caso, poichè si parla di un prodotto alcolico. Ma i ricercatori ne sono certi: una volta in commercio, la birra probiotica sarà un vero successo, sotto tutti i punti di vista!

 

Provato per te: a lezione di WOGA

Woga sta per water+yoga ed è lo yoga che si pratica in acqua. La disciplina è stata ideata da Harold Dull negli anni ’80 e ultimamente si sta diffondendo ora anche in Italia. Nello woga si praticano le stesse posizioni classiche dello yoga (le asana), con una particolare attenzione alla respirazione (pranayama), che in acqua funziona in modo diverso rispetto alla terraferma: i movimenti sono più lenti e si gestisce il flusso dell’aria nel corpo in modo differente. I benefici sono molteplici e maggiori rispetto allo yoga tradizionale anche grazie alla suggestione psicologica distensiva che deriva dal fare le asana immersi nel mare o in una piscina. La pressione dell’acqua agisce da resistenza rispetto ai movimenti del corpo, rendendoli più lenti, e la densità del liquido, che è maggiore di quella dell’aria, aiuta a far mantenere più a lungo le posizioni difficili. Questo porta a risvegliare zone specifiche dell’organismo compresi i canali energetici del corpo, con una conseguente crescita del benessere psicofisico.
L’acqua inoltre induce a una meditazione molto naturale e a una coordinazione motoria maggiore. A questo si aggiunge il fatto che con lo woga lo sforzo fisico è ridotto al minimo e le articolazioni non sono sollecitate, con conseguente rilassamento del blocchi muscolari e un diffuso senso di pace. Ci si può così concentrare meglio sul controllo della respirazione.
Lo woga agisce anche nel profondo della nostra psiche, aiutando chi lo pratica a rimettersi in contatto con l’elemento da cui proveniamo, l’acqua. Meditare ed esercitare l’inconscio aiuta a riprodurre nell’organismo lo stesso senso di benessere e appagamento che abbiamo sperimentato nel liquido amniotico durante la gravidanza nel ventre materno.

Estetica

Leggi i nostri articoli

Stress da rientro? Combattilo con un pò di luce

Ricominciare dopo le vacanze provoca disturbi fisici e psicologici. Le giornate si accorciano e cominciano le piogge. La cronobiologia che tra le varie cose, studia proprio il malumore mattutino che si accentua in autunno diventando SAD, ovvero depressione stagionale, ci da una spiegazione in merito.

continua…

Allerta: uova con fipronil

Nuova puntata del caso fipronil, l’insetticida usato contro pulci e zecche risultato presente anche nelle uova destinate al consumo. Scoperti dai Nas due nuovi casi di positività di uova contaminate, che si aggiungono a quelli già comunicati dal Ministero della Salute e in tutto portano le segnalazioni a sei, anche se degli ultimi non si conoscono luoghi e particolari.

continua…

È arrivato il cioccolato rosa

L’azienda svizzera Barry Callebaut, uno dei maggiori produttori di cacao al mondo, ha presentato martedì un nuovo tipo di cioccolato, di colore rosa: si chiama cioccolato Ruby ed è il primo realizzato con un colore naturale da quando Nestlé, 80 anni fa, introdusse il cioccolato bianco.

continua…

Salute

Leggi i nostri articoli

Il microbioma nei primi anni di vita: conseguenze ed effetti sulla salute

Recenti studi hanno mostrato come la genetica dell’ospite, l’ambiente prenatale e le modalità di parto possono “modellare” il microbioma del neonato al momento della nascita. Successivamente, fattori postnatali, come il trattamento antibiotico, la dieta o l’esposizione ambientale, modulano ulteriormente lo sviluppo del microbioma del bambino e del suo sistema immunitario.

continua…

Dimagrimento

Leggi i nostri articoli

Benessere

Leggi i nostri articoli

Centri benessere per cani e gatti

A Milano, For Pets Only è un negozio di articoli di lusso per animali ma anche una SPA pensata interamente per il loro benessere, che ha ottenuto un successo tale da consentire persino l’apertura di una succursale a Monte Carlo, dove i trattamenti sono effettuati solo su appuntamento. Musica rilassante, candele profumate e ambiente ovattato assicurano un momento di benessere che crea l’atmosfera ideale per trattamenti come l’acconciatura e taglio à la carte, trattamento agli ioni e maschera di argilla pura, per far risplendere il manto ed eliminare la forfora.

continua…

Domenica 21 appuntamento con la bioenergetica

Benvenuto Maggio, mese del benessere psicofisico.
Tra i vari eventi della primavera bioenergetica anche un appuntamento in penisola sorrentina: “A piedi nudi sulla spiaggia”.
Vi aspettiamo Domenica 21 Maggio, dalle 9:00 alle 10:00, alla spiaggia di Vico Equense per una classe di esercizi di bioenergetica in riva al mare: un modo per favorire il benessere psicofisico, entrando in contatto con le proprie sensazioni, allenando le tensioni muscolari,  aumentando l energia e la vitalità del corpo.
Si consiglia un abbigliamento comodo, di portare con se un paio di calzini, un tappetino o un telo mare e un quaderno.
Prenditi un tempo ed uno spazio per te e per il tuo benessere,  vi aspetto!

Provati per voi

Leggi i nostri articoli

Provato per te: a lezione di WOGA

Provato per te: a lezione di WOGA

Woga sta per water+yoga ed è lo yoga che si pratica in acqua. La disciplina è stata ideata da Harold Dull negli anni ’80 e ultimamente si sta diffondendo ora anche in Italia. Nello woga si praticano le stesse posizioni classiche dello yoga (le asana), con una particolare attenzione alla respirazione (pranayama), che in acqua funziona in modo diverso rispetto alla terraferma: i movimenti sono più lenti e si gestisce il flusso dell’aria nel corpo in modo differente. I benefici sono molteplici e maggiori rispetto allo yoga tradizionale anche grazie alla suggestione psicologica distensiva che deriva dal fare le asana immersi nel mare o in una piscina. La pressione dell’acqua agisce da resistenza rispetto ai movimenti del corpo, rendendoli più lenti, e la densità del liquido, che è maggiore di quella dell’aria, aiuta a far mantenere più a lungo le posizioni difficili. Questo porta a risvegliare zone specifiche dell’organismo compresi i canali energetici del corpo, con una conseguente crescita del benessere psicofisico.
L’acqua inoltre induce a una meditazione molto naturale e a una coordinazione motoria maggiore. A questo si aggiunge il fatto che con lo woga lo sforzo fisico è ridotto al minimo e le articolazioni non sono sollecitate, con conseguente rilassamento del blocchi muscolari e un diffuso senso di pace. Ci si può così concentrare meglio sul controllo della respirazione.
Lo woga agisce anche nel profondo della nostra psiche, aiutando chi lo pratica a rimettersi in contatto con l’elemento da cui proveniamo, l’acqua. Meditare ed esercitare l’inconscio aiuta a riprodurre nell’organismo lo stesso senso di benessere e appagamento che abbiamo sperimentato nel liquido amniotico durante la gravidanza nel ventre materno.

Provati per voi: Urgodermyl contro punture di zanzare e insetti

Provati per voi: Urgodermyl contro punture di zanzare e insetti

Le punture di zanzare, ragnetti, api sono il lato negativo della vita all’aria aperta d’estate. Ma in farmacia puoi trovare un valido alleato.

E’ Urgodermyl Punture di Insetti dei Laboratoires Urgo. Si tratta si una soluzione liquida che una volta applicata sulla zona interessata si trasforma in un vero e proprio film invisibile che protegge dagli insetti e calma prurito ed irritazione.

 

Provati per voi: Liquipef ottimo integratore per microcircolo e cellulite

Provati per voi: Liquipef ottimo integratore per microcircolo e cellulite

Liquipef è un integratore alimentare utilizzato per contrastare i liquidi in eccesso, stimolare il microcircolo (arterioso e venoso) e contrastare i fastidiosi inestetismi della cellulite. Tutto parte dal microcircolo, che ha le importanti funzioni di:
  • fornire ossigeno
  • fornire sostanze nutritive
  • fornire cellule immunitarie
  • fornire ormoni
  • combatte la ritenzione idrica
continua…

Contatti

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri trattamenti?

Scrivi